Che cos’è il Reiki ?

Reiki Disciplina Olistica
Reading Time: 3 minutes

Riceviamo spesso messaggi o email in cui ci viene richiesto di approfondire l’argomento delle discipline olistiche in generale e del Reiki in particolare. La nostra autrice Barbara Bianchi, in questo suo primo articolo nel nostro blog, patrocinato dal Santuario Egizio d’Italia della Massoneria Egiziana, ci introduce all’argomento.

Olistico, o olismo, derivano dal greco “olos” che significa “tutto, intero, totale”. La visione olistica racchiude una prospettiva a 360°, nella quale l’uomo e il mondo vengono visti nell’insieme e non separati.

Close-up Of Mysterious Glowing Power In The Hands

Le terapie olistiche nel trattare l’uomo mirano alla cura del corpo fisico, della mente e dello spirito. Varie sono le pratiche che appartengono al mondo dell’olistico, spesso di provenienza orientale. Tra queste annoveriamo il qi gong, i tantra, lo yoga, il reiki, l’agopuntura, il tai chi chuan.

Queste pratiche si basano sui principi occulti propri delle pratiche legate alle filosofie orientali come Scintoismo, Buddismo, Taoismo.

Spesso i praticanti ignorano, che queste discipline, quali tecniche di guarigione, difesa personale, tecniche di rilassamento, che mirano a mettere in contatto l’uomo con la sua energia vitale che gli orientali chiamano Chi o Ki, portano lo stesso ad entrare in contatto con forze occulte. I praticanti più esperti, di Reiki spesso durante i loro trattamenti sviluppano capacità di percezione spirituale e spesso anche capacità medianiche.

Il Reiki è un’antica disciplina di guarigione avente origini orientali il cui significato è
REI= Universo; KI=Energia; REIKI= Energia Universale, quell’energia che tutto pervade ed è anche dentro ognuno di noi.

Si trasmette attraverso un Rito Iniziatico,

Il Reiki era già conosciuto in India ai tempi di Siddhartha, lo stesso uso dei simboli dell’imposizione delle mani richiamano il Buddismo, tuttavia poiché la maggior parte delle informazioni sulle guarigioni si tramandavano oralmente non sono molto chiare le spiegazioni sul percorso di illuminazione.

Ciò che conosciamo oggi del Reiki lo dobbiamo al Monaco giapponese Mikao Usui la cui storia fu tramandata e raccontata dalla sua allieva Hawayo Takata. I principi del Reiki sono 5:

  1. Okoruna; Non essere Adirato
  2. Shimpai Suna; Non ti preoccupare
  3. Kanshua shite; Sii grato
  4. Goo hage me; Lavora sodo (su di te)
  5. Hito ni shinsetsu ni; Sii gentile verso i tuoi simili.

I principi iniziano tutti con: Kyo dake wa – proprio oggi.

Questi principi che sono alla base del Reiki e furono sviluppati proprio per raggiungere l’equilibrio spirituale.
Lo scopo dei principi è quello di aiutare le persone a capire che la guarigione interiore può avvenire solo se siamo totalmente consapevoli di voler migliorare noi stessi.

Come tutte le pratiche di tipo esoterico che hanno una connotazione iniziatica anche il reiki prevede che il praticante debba ricevere diverse iniziazioni conseguentemente ai livelli a cui si accede. I livelli sono tre.

Nel primo livello si insegna la storia del Reiki, la discendenza, si spiegano i chakra il loro equilibrio e viene insegnato l’autotrattamento, gli allievi ricevono quattro iniziazioni. L’allievo viene predisposto al percorso che lo pporteà a diventare operatore Reiki.

Nel secondo livello vengono insegnati i primi tre simboli Reiki e si insegna la guarigione a distanza, anche in qui gli allievi ricevono quattro iniziazioni. Qui l’attivazione Reiki è più potente, i corpi energetici vengono guariti, modelli di vita che fino ad allora ci hanno accompagnati si modificano.

Nel terzo livello vengono insegnati altri due simboli e si diventa Master, tuttavia questo è il livello più difficile da raggiungere, occorrono tre anni, anni in cui oltre a preparare il master ad attivare a sua volte i canali energetici di futuri allievi, vengono insegnate diverse discipline, i futuri master lavorano sulla propria guarigione interiore.

Effettuare un trattamento Reiki significa generare uno scambio energetico tra l’operatore e colui/lei che si sottopone che porta ad una guarigione o equilibrio per entrambi, spesso ad un viaggio nella propria anima lasciando una forte sensazione di benessere.

Barbara Bianchi

1 thought on “Che cos’è il Reiki ?

  1. Una descrizione molto chiara e accurata, Reiki presentato in maniera illuminante e lasciando un pizzico di mistero, come è giusto che sia, per interessare e invogliare ad approfondire questa tecnica che ha radici profonde e ricche di storia!
    Reiki è Amore e l’Autrice ha saputo trasmetterlo in poche righe piene di significato!
    Leggerò molto volentieri un eventuale approfondimento,
    Grazie!
    Alessandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.